ATTENZIONE !!

RICORDO CHE IL BLOG PROSEGUE LA SUA ATTIVITÀ AL NUOVO INDIRIZZO:

http://nonsimollamai.blogspot.it/p/home-page.html

(Andrea.comunicaztion)

sabato 1 marzo 2014

SI VOLTA PAGINA

Dopo 22 anni e 8 mesi termina la mia esperienza lavorativa in Safilo. Era il 01/07/1991 quando mi affacciai nel reparto saldatura.
22 anni ... caspita ... mica pochi. Di questi, 18 li ho passati in fabbrica, partendo come operaio in produzione e crescendo, via via, sia fisicamente (quando ho iniziato avevo 16 anni) che professionalmente.
Ho dimostrato subito autonomia, ho contribuito al consolidamento di un reparto sperimentale (l'allora "reparto lavorazioni titanio"), sono diventato Attrezzista, Riferimento di turno ... poi la strada si è fatta ancora più tosta con la nomina a Capo reparto, poi, l'esperienza nel progetto "Lean Manufacturing", il passaggio in Assicurazione qualità con l'incarico di Responsabile qualità prodotto di stabilimento e il successivo passaggio ad Assicuratore qualità di area ... poi ... beh, lo sapete ... la CIG.
L'impegno, negli anni, l'ho sempre portato avanti al massimo delle mie possibilità e meritando, sul campo, tutto quanto sono riuscito a ottenere lungo un percorso professionale che difficilmente si ripete due volte nella vita.
Per una volta ... bando all'umiltà.
Non ho rimpianti, ho lavorato per l'azienda e ci ho creduto, orgoglioso di portare il marchio "Safilo" sul camice ... di essere uno della Safilo; ci sono state vittorie e sconfitte, scelte buone ed errori ...  è
normale. Ho dato ed ho avuto.
Quando parlo con alcune colleghe mi ricordano come quello che camminava "sfrecciando" per i reparti con lo sguardo dritto in avanti. Ero sempre indaffarato ... daltronde i ritmi del vivere quotidinao in azienda ce li ricordiamo ancora tutti.
Lavorare per l'azienda, però, non vuol dire condividere sempre le sue scelte e così, un giorno, con lo stesso impegno profuso in fabbrica, ho partecipato a quella nuova esperienza chiamata "presidio" che, tra le altre cose, mi ha permesso di comprendere a pieno il valore di molte persone con cui avevo condiviso, prima, la "stressante" vita aziendale, poi, il freddo, la pioggia e il sole cocente sotto le tende ... il resto ... ormai è storia.
É stato un lungo viaggio con le sue salite e le sue discese.
Chi mi conosce sa che ben prima del fatidico 01/07/2009 nutrivo la consapevolezza che, nel momento in cui l'azienda si fosse trovata a decidere chi far rimanere e chi "lasciar andare", io sarei "cascato" nel secondo gruppo, non per strane macchinazioni o ingiustizie ma ... per scelta aziendale ... appunto. Lo stesso spirito mi ha permesso di affrontare, ieri, la fine di questo lungo viaggio con un livello di "serenità" che solo pochi mesi fa non avrei immaginato, conoscenomi e vista la situazione generale.
Altri viaggi ci attendono ... magari dietro l'angolo ... magari un po' più in là, dobbiamo guardare avanti.
Quindi ... grazie.
Grazie a quell'azienda che mi ha dato l'opportunità di raggiungere quei traguardi professionali.
Grazie all'allora Direttore Sgnaolin (non me ne vogliano i suoi successori) che ha saputo vedere in quel ragazzetto fresco fresco di scuola delle potenzialità.
Grazie a coloro che mi hanno insegnato e a tutti i cooleghi con cui ho avuto il piacere di collaborare.

Anche io, come Sky, voglio augurare a tutti coloro che continuano a lavorare in Safilo un futuro sereno, tranquillo e ... produttivo ... aaahhhh ecco la mentalità aziendale che riaffiora !!  :-)

Comino Andrea (CA)